Kobudo di Okinawa

Potremmo definire questa particolare arte marziale come una lotta tra due avversari utilizzando delle armi.

In maniera più specifica, il kobudo di Okinawa raccoglie l’antica tradizione dei contadini dell’isola che per potersi difendere dagli aggressori esterni iniziarono a usare quello che normalmente avevano a disposizione e cioè i loro strumenti di lavoro quotidiani quali il bastone (bo) il remo (kai) i falcetti (kama) e una specie di attrezzo per battere il riso (nunchaku).

Il sistema di insegnamento della scuola Shorei Kan  di cui il maestro Toshio Tamano è il rappresentante e un esperto mondiale di quest’arte, si basa su un programma dettagliato e progressivo che permette all’allievo di progredire nello studio di questa disciplina.

Il Daruma Taiso consiste in una preparazione fisica con esercizi specifici che rafforzano l corpo e sciogliendo le articolazioni sono preparatori alle tecniche di base con le armi.

I kihon dosa sono esercizi che permettono di apprendere le tecniche di ogni arma.

I kata sono fondamentali all’approccio del combattimento. Preparatori per ogni arma per poi passare ai kata antichi (koryu kata).

Vari tipi di combattimento, da quello base a quello avanzato, permettono di progredire agevolmente nello studio di ogni singola arma.

Il corso si rivolge a praticanti di qualsiasi arte marziale e si può integrare facilmente nello studio della propria arte marziale.

I bambini sono molto attratti da questa disciplina che sviluppa oltre una buona fisicità,  anche una grande capacità di concentrazione e autocontrollo.

I commenti sono disattivati