Do-Stretching

IL DO STRETCHING  È UN NUOVO MODO DI FARE GINNASTICA PER SCOPRIRE ATTRAVERSO IL PROPRIO CORPO UN BENESSERE SEMPRE PIÙ AMPIO E PROFONDO.

 IL METODO

Indicato e appropriato per ogni età, è stato elaborato su un’ alternanza continua di tecniche corporee di allungamento e tonificazione, di vivaci esercizi esplosivi e morbidi, con sequenze di esercizi  rallentati  e poi portati alla massima velocità, il tutto coordinato in un metodo di facile apprendimento.

I BENEFICI

Si riscontrano in breve tempo sia sul piano prettamente fisico (articolazioni più libere, dolori che diminuiscono, muscoli più tonici) sia sul piano psicologico ( più liberi mentalmente, più attivi, diminuizione dello stress, migliore qualità del sonno).

I RISULTATI

Concretamente quantificabili e visibili, si riassumono nell’acquisizione di una corretta postura, di una maggiore consapevolezza del proprio corpo: dei suoi limiti come dei suoi punti forti. Lavorando sull’equilibrio si arriva a sentirsi più diritti e sicuri nell’eseguire gli esercizi e di riscontro più lineari e propositivi nella vita.

LE DINAMICHE

Do-In, ovvero tecniche di automassaggio, una delle modalità più usate per far fluire meglio l’energia nel corpo. Daruma-Taiso, ovvero la ginnastica del Buddha. Esercizi della tradizione corporea orientale per restare in forma e in forze. Tecniche respiratorie, e per sperimentare coscientemente le diverse fasi del respiro e capire le implicazioni psicologiche ad esso connesse. Meditazione, come recupero di quella concentrazione, che non è aggrottare la fronte, ma presenza rilassata, mente distesa e aperta, fiducia nel raggiungimento dell’obiettivo. Il gioco, come fare dell’immaginazione e della fantasia uno strumento di lavoro, attuato sia singolarmente, che con un patner o ancora nelle dinamiche di gruppo.

IL DO- STRETCHING E’ UN MEZZO PIACEVOLE PER SVILUPPARE UNA BUONA CONSAPEVOLEZZA CORPOREA ED ESSERE PIU’ ATTENTI E SENSIBILI ALLE “NOSTRE”, “ALTRUI” E “ALTRE” PERCEZIONI.

Orari

giovedi – dalle 18.00 – 19.30  – Insegnante : Daniela Bezzi

I commenti sono disattivati